DIY: Maschera in tessuto all’aloe vera

Condividi:

Al fine di avere sempre un volto lucente e radioso, bisognerebbe idratarlo dall’interno, bevendo molta acqua, e dall’esterno, grazie all’ausilio di scrub e maschere settimanali.

Una valida alternativa alle normali maschere di bellezza, è data da quelle in tessuto, arrivate fin qui, dall’Estremo Oriente. Tra gli ingredienti più gettonati, annoveriamo l’aloe vera, famosa per le sue mille proprietà curative.

download
http://www.breaknotizie.com/

Di seguito, come creare una maschera in tessuto “fai da te” proprio con l’aloe vera:

Occorrente:
maschera in cotone
-500 ml d’acqua
-aloe in gel
-1 cucchiaino di miele.

Procedimento:
Portare l’acqua ad ebollizione. Mettere il liquido caldo in una ciotola, sciogliendoci dentro il miele e l’aloe vera. Mescolare energicamente.
Far raffreddare il composto, ed immergere la maschera di tessuto nella terrina per una/due ore.

Strizzare accuratamente e lasciare agire sul viso per 15-20 minuti.

Prima di applicare la maschera, metterla in frigorifero per 10 minuti circa, al fine di rafforzare la sua dote emoliente.

IMG-20160531-WA0000

Condividi:

DIY: Maschera in tessuto “fai da te” al latte d’asina

Condividi:

Si racconta che Cleopatra, la famosa regina dell’Antico Egitto, per mantenere la sua pelle giovane, fosse solita immergersi in una vasca colma di latte d’asina.

Pare, infatti che il latte d’asina sia un perfetto idratante, capace di nutrire e ammorbidire al meglio, la pelle secca.

latte-asina
http://donna.nanopress.it/

Quale ingrediente migliore per creare una maschera in tessuto “fai da te”?
Di seguito la ricetta.

Occorrente:
maschera in cotone
-500ml di latte d’asina.
-1 limone.

Procedimento:
Versare il latte in un pentolino e portarlo ad ebollizione.
Aggiungere il succo di limone, precedentemente spremuto, ed emulsionare il composto.
Lasciare raffreddare il tutto.
Immergervi dentro la maschera di stoffa, per 1-2 ore.
Strizzarla per bene ed applicarla sul viso per 30 minuti.

1448793195_160_1
http://med-handbook.com/

Prima di abbandonarci al nostro relax, sarebbe opportuno lasciar riposare il cotone, in frigorifero, per almeno 10 minuti, così da intensificarne le proprietà benefiche.

IMG-20160531-WA0006

Se si riscontrano difficoltà nel reperire il latte d’asina, è possibile, in alternativa, utilizzare il latte vaccino intero, altrettanto ricco e nutriente.

Condividi:

Maschera in tessuto rimpolpante ed energizzante caffè & cacao

Condividi:

Sappiamo che settimanalmente, sarebbe opportuno dedicarsi ad un’accurata pulizia del viso , che comprenda, magari, uno scrub ed una maschera nutriente.

Alla tradizionale maschera viscosa, si affianca, oggi, quella in tessuto, di tradizione orientale.
Quest’ultima promette idratazione e benessere.
Grazie al mix di principi attivi, contenuti al suo interno, permette, infatti, un rinnovo cellulare.

brufoli-e-acne
http://www.carlitadolce.com/

Oggi vedremo come come creare una maschera in tessuto al caffè e cacao:
Tra tutti, la caffeina risulta essere uno degli ingredienti migliori per combattere l’insorgere di rughe. Il cacao amaro contiene antiossidanti che contrastano i radicali liberi e l’invecchiamento cutaneo.

caffe-it_caffè-dalla-a-alla-z-e1456947244559
http://www.caffe.it/

Occorrente:
maschera in cotone
-300 ml d’acqua
-200 ml caffè
-1 cucchiaino di cacao amaro.

Procedimento:
Preparare 200 ml di caffè e versarlo in una terrina. Aggiungere i 300 ml d’acqua, precedentemente portati ad ebollizione.
Unire il cacao e mescolare energicamente, fino a sciogliere completamente il composto.
Immergere la maschera nella terrina e lasciarla riposare in frigorifero, per almeno un’ora.

IMG-20160531-WA0002 (1)

Adesso, non resta che strizzarla per bene sdraiarsi sul divano, magari in compagnia di buona musica.

pirn-park-hotel_1349363131
http://www.merivaviaggi.it/

Et voilà, les jeux sont fait!

Condividi:

DIY: Maschera in tessuto al tè verde

Condividi:

Rigeneranti e rimpolpanti, le maschere in tessuto sono diventate un must del beauty. Ricche di principi attivi, ci aiutano a mantenere il viso idratato e soffice.
Sono reperibili facilmente e ne esistono davvero per tutti i gusti: agli agrumi, all’aloe vera, all’olio d’oliva, al latte d’asina, al caffè, al cocco ecc.

Oggi vediamo, come crearne una “fai da te” al tè verde.

0000691_estratto-glicolico-te-verde
http://www.myprotein.it/

N.B. Prima di applicare qualsiasi maschera, è consigliabile un’accurata pulizia del viso.

Occorrente:
maschera in cotone;
-500 ml di acqua;
-una bustina di tè verde;
-una fetta di limone;
-un cucchiaino di bicarbonato.

Procedimento:
Versare l’acqua in un pentolino e portarla ad ebollizione. Immergere la bustina di tè nell’acqua e lasciarla in infusione per almeno 10 minuti. Aggiungere la fetta di limone ed il bicarbonato, mescolare energicamente e lasciare raffreddare l’intruglio.
Una volta freddo, immergere la maschera nel pentolino e lasciare riposare  per un’ora.
Una volta trascorso il tempo necessario, strizzarla per bene, adagiarla sul viso e lasciarla in posa per  20 minuti.

dfb

Prima dell’applicazione è consigliabile mettere la maschera in frigorifero, per una decina di minuti, al fine di intensificarne i benefici sul volto.

Condividi:

Maschera in tessuto fai da te

Condividi:

Anche in Italia, abbiamo assistito al boom delle maschere in tessuto.
Le più comuni sono in cotone o in cellulosa, e contengono i più svariati componenti: Vitamina C, acido ialuronico, tea tree, olio d’argan…

Si usano come normali maschere per il viso: applicate dopo un’attenta pulizia, magari la sera, quando stanche della giornata, sentiamo il bisogno di una coccola per rigenerarci.

ph: annalisalomonaco.com

Ad oggi, le migliori in commercio, sono quelle dell’Estremo Oriente, in cui il rituale delle maschere in tessuto ha radici molto antiche. Ma anche Europa e USA stanno, pian piano, producendo dei prodotti sempre più validi.

Ma è possibile crearne una fai da te? Si.

Il primo passo è quello di procurare uno scampolo di tessuto; l’ideale sarebbe ritagliare un quadrato di stoffa da un vecchio lenzuolo in cotone 100%.

Trovato lo scampolo, bisogna:
1) prendere le misure del viso (verticalmente ed orizzontalmente, passando per il naso);
2) trasportarle sul tessuto in questione;
3) ritagliarlo.

Non importa essere precisi nel ritaglio della maschera, ciò che conta realmente, è che sia abbastanza grande da coprire l’intero volto.

Attenzione a non dimenticare di creare i fori per naso, bocca ed occhi!

IMG-20160531-WA0004 maschera tessuto

Creata la sagoma, il passo successivo è quello di scegliere gli ingredienti:
è possibile utilizzare davvero di tutto (banana, caffè, cetrioli, olio di mandorle dolci…), l’importante è che il composto sia sufficientemente liquido, per permettere alle fibre d’impregnarsi perfettamente.

Scelti gli ingredienti, la stoffa dev’essere messa in ammollo in frigorifero per un’ora circa.

Una volta strizzata per bene, non resta che rilassarsi, sdraiarsi sul divano ed applicare la maschera sul viso, tenendola in posa per 15-20 minuti.

Finita l’applicazione, è possibile riutilizzare la maschera, ogni qualvolta ne avremo voglia o bisogno; l’essenziale sarà preoccuparsi di lavarla adeguatamente, con prodotti naturali (come il sapone di Marsiglia).

Ecco qui, alcune efficaci maschere in tessuto:

1. Maschera al tè verde
2. Maschera al caffè
3. Maschera al latte d’asina
4. Maschera all’aloe vera

Condividi: