Come avere dei capelli soffici e fluenti

Condividi:

Da sempre, i capelli sono il miglior ornamento per il viso, il nostro bigliettino da visita.
Indubbiamente, è la parte del corpo che più si presta al cambiamento. Con pochissimo, infatti, possiamo modificare il nostro aspetto, più volte, nell’arco della vita. Ma, per sentirci sempre al top, occorre che il capello sia sano e forte. D’altronde, diciamocelo, una chioma folta e lucente ha senza dubbio il proprio fascino.
Dobbiamo sapere, però, che la bellezza dei nostri capelli, scaturisce, per un buon 75%  dal modo in cui li trattiamo, e solo per il restante 25% da un fattore genetico. Quindi niente scuse.
Ecco qui pochi accorgimenti per fare in modo che i nostri capelli non appaiano sfibrati, sottili e spenti:
capelli-ricci-e-selvaggi
Foto tratta da: http://fotogallery.donnaclick.it/

1. Tagliare:
Così come un araba fenice, anche i capelli, per rinascere hanno bisogno di “morire”.
Il primo step, ahimè, è quello di tagliarli, eliminando doppie punte, parti sfibrate e secche.
Sarà di primaria importanza preoccuparsi, successivamente, di spuntarli
con frequenza regolare (circa ogni due mesi).

2. Mantenere i capelli nutriti:
Seguire una dieta equilibrata, è, senza dubbio, un altro punto cardine per il nostro obiettivo:
Zinco, ferro, magnesio, vitamine B, C ,D, E, sono solo alcune delle sostanze che dobbiamo regolarmente assumere per ambire ad una chioma piena.
L’utilizzo d’integratori alimentari (per non più di 3-4 mesi l’anno!), può aiutarci notevolmente. Anche il lievito di birra può rivelarsi un valido alleato: è possibile assumerne un panetto nello yogurt, a stomaco vuoto, la mattina.

N.B. Non scordiamo l’importanza di bere almeno 1litro e mezzo di acqua al giorno!
Olio-doliva-per-capelli-come-nutrire-i-capelli-secchi
Foto tratta da:http://blog.youcomb.com/

3. Lavare i capelli:
Purtroppo, lo smog a cui siamo soggetti giornalmente, spegne ed appesantisce la nostra chioma. E’ necessario lavare i nostri capelli con costanza, ma non più di 3 volte a settimana. E’ indispensabile farlo con cura, massaggiando lo shampoo (preferibilmente senza siliconi!) per almeno 45-50 secondi.
Un risciacquo finale con acqua fredda aiuterà a riattivare la circolazione sanguigna.
Per l’asciugatura, prediligiamo asciugamani in micro-fibra, e tamponiamo delicatamente. Facciamo attenzione a non avvolgerli in dei teli troppo spessi e, a non frizionarli energicamente. Si finirebbe per irruvidire le cuticole, ottenendo il tanto odiato “effetto crespo”.

4. Dormire:
Sembra banale ma, dormire è importantissimo per la salute dei nostri capelli, così come lo è per il nostro organismo. Una scarsa qualità del sonno ne aumenta la caduta. E’, dunque, indispensabile dormire almeno 7 ore a notte.
Sarebbe perfetto, legare i nostri capelli in una treccia morbida ed utilizzare una federa di seta; pare, infatti, che questo prezioso tessuto, doni ai capelli tranquillità, evitando stress e comparsa di nodi, durante la notte.

5. Fare impacchi e maschere:
L’utilizzo di impacchi e maschere, una volta a settimana, rigenera il capello fin dalla radice. Ma è essenziale tenere in posa, il tutto, per almeno 30 minuti.
Per i nostri impacchi, possiamo usare ingredienti naturali quali: tuorlo d’uovo, aceto di mele, caffè, birra, avocado, miele, rosmarino e banana; fra gli oli, invece: olio di argan, di cocco, d’oliva, di mandorle dolci e di jojoba.
L’aloe vera risulta essere un altro elemento estremamente utile; esso stimola, infatti, la circolazione del sangue, aiutandoli a crescere più in fretta. L’ideale sarebbe applicare l’aloe su tutta la lunghezza, sotto forma di balsamo e lasciarlo agire per almeno un quarto d’ora.
Ogni 15-30 giorni è, inoltre, caldamente consigliato un “co-wash” (conditioner only wash), ovvero il lavaggio dei capelli con zucchero di canna e balsamo. Lo zucchero svolgerà il ruolo di scrub naturale ed il balsamo di idratante. Se risciacquato nel modo corretto, lascerà i nostri capelli soffici e setosi.

6. Limitare il calore:
Assolutamente indispensabile, è la riduzione del calore: No a piastre, ferri arricciacapelli e fohn posti vicino al cuoio capelluto. L’utilizzo di lacche e spray fissanti è assolutamente vietato contemporaneamente all’uso di piastre o arriccia capelli. L’alcol contenuto in questo tipo di prodotti, a contatto con il calore, brucia irrimediabilmente il capello.
Strumenti-capelli-calore
Foto tratta da:http://bellezza.pourfemme.it/

7. Spazzolare e massaggiare:
Spazzolarli due volte al giorno (da asciutti!) aiuta a mantenere il capello idratato. Attraverso questo gesto è infatti possibile la distribuzione degli oli naturali, presenti nel cuoio capelluto, su tutta la lunghezza.
E’ indicata una spazzola in fibre naturali, preferibilmente in peli di cinghiale o un pettine di legno a denti larghi.
Massaggiare la testa resta un’ottima abitudine che stimola il flusso sanguigno, favorendo l’ossigenazione. Se si ha poco tempo per i massaggi, per migliorare la circolazione, basta piegare il capo un paio di volte, facendo, lentamente, su è giù con la testa.
blogdilifestyle_8fb8998354dfef915c1ebaf40ce30d40
Foto tratta da: http://www.blogdilifestyle.it/

8. Evitare lo stress:
E’ fondamentale evitare, o quanto meno, limitare tutto ciò stressa il capello o tende a bruciarlo, indebolirlo e spezzarlo (forcine, elastici, cotonature, acconciature complesse, tinte, meches, colpi di sole, decolorazioni, decappaggio, permantente, relax, extensions ecc.).
No alle tinture chimiche, sì all’henné.
L’henné non è altro che un composto di foglie essiccate, capace di colorare, che gode di una forte azione riequilibrante sul cuoio capelluto.

9. Proteggere:
Proteggiamo i capelli dalle aggressioni.
Indossare un cappello o un foulard quando il sole diventa troppo forte, oppure usare un olio protettivo, è un’ottima abitudine.
In ugual modo, mettere un berretto, quando le temperature scendono notevolmente, aiuta a salvaguardare i nostri capelli dagli sbalzi termici.
Se siamo al mare o in piscina, ricordiamoci che cloro e salsedine danneggiano notevolmente la struttura del capello.
Non dimentichiamoci di proteggere i capelli, anche quando usiamo piastre o simili, con uno spray specifico, per ridurre i rischi d’aridità.

capelli belli
Foto tratta da: http://it.letsbonus.com/

Leggi anche consigli per un viso sano e radioso

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *