Costume da bagno: come scegliere quello giusto

Condividi:

Arriva l‘estate e la tanto odiata prova costume.
Ma perché sentirsi sempre così a disagio?

http://dannatamentedonna.com/

Molte di noi, durante l’acquisto del costume da bagno, si lasciano spesso influenzare dalle mode e dalle stampe del momento; senza preoccuparsi minimamente di come, in concreto, il costume ci stia indosso.
E poi, magari, una volta a casa, guardandoci allo specchio, ci sentiamo, inutilmente, brutte, grasse ed inadeguate!

Woman in bikini on the beach, pinching her paunch
http://5p2p.it/

Le prime fondamentali regole per la scelta del costume perfetto sono:

1.Non interessarsi delle tendenze (o per lo meno, valutare se siano adatte a noi).
2. Non pensare troppo a come ci abbronzeremo (dato che si può sempre prendere il sole in terrazza o in giardino, al fine di omogeneizzare il colorito).

Posto questo vediamo come scegliere il modello in base alla nostra fisicità.

forme-corpo-base2
http://www.modaperprincipianti.com/

Fisico a pera:
Il fine ultimo della scelta di un costume per un fisico a pera, è quello di optare per qualcosa che allarghi otticamente la parte superiore della figura, diminuendo quella inferiore.

Sono quindi consigliati tutti quei costumi con il pezzo superiore che attiri l’attenzione su di sé, attraverso delle fantasie e dei colori appariscenti, oppure con ruches ed applicazioni.
Sono ideali i bikini che lascino scoperte le spalle.

Lo slip deve mantenere, invece, una linea pulita e, possibilmente, essere di un unico colore e con dei fiocchetti ai lati.
Da evitare lo slip a vita troppo bassa prediligendo quella alta.

NB: più alta è la sgambatura, più la gamba sembrerà slanciata.

Per quanto riguarda il costume intero, sono perfetti, per questa tipologia di donna, quelli senza spalline o con uno scollo a V.

costume-fascia-america
http://www.costumilingerie.it/

Fisico a triangolo:
E’ il più raro da incontrare in una donna, in quanto si tratta di un fisico androgino.

Qui l’obiettivo è chiaramente quello di ampliare otticamente la parte inferiore del corpo, per distogliere l’attenzione da quella superiore.

Il punto forte delle donne a triangolo invertito, sono le gambe: quindi mettiamole in evidenza, optando per delle fantasie e dei colori accesi, nello slip, meglio ancora se si tratta di culottes.

Per la parte superiore è necessario scegliere un reggiseno con spalline abbastanza larghe o coppe capienti (per minimizzare il seno).
Sono suggeriti bikini a triangolo o  reggiseni a balconcino.

Come costume intero, è adatto quello con lo scollo a cuore.

cr3665-750x750
http://www.cinderella.it/

Fisico a mela:
Per questo tipo di fisico, il costume più indicato è quello intero; magari con dei dettagli che incorniciano il seno, delle parti drappeggiate o una scollatura a V.

Anche un costume in stile anni Quaranta (con la parte inferiore a vita molto alta e magari di colore scuro) può aiutare ad assottigliare il punto vita.

Per le amanti dei due pezzi: è consigliabile uno slip sgambato con delle ruches; o più semplicemente una coulotte. Nella parte superiore, è bene optare, invece, per un reggiseno a balconcino o con lo scollo all’americana .

a-curve
http://www.thinkdonna.it/

Fisico a rettangolo:
E’ tipico delle donne naturalmente magre o sportive. Si caratterizza con spalle e fianchi della stessa proporzione ed un punto vita appena accennato.

Le donne con questo tipo di fisico possono indossare qualunque tipo di fantasia o di colore. Anzi, i colori e le stampe monotone, le spengono notevolmente.

Per le donne rettangolo si consiglia il push-up in dei bikini che si allacciano sul davanti; oppure dei reggiseni con ruches, frange e volants.
Assolutamente banditi i costumi a fascia (a meno che non siano abbondantemente arricchiti).
Sconsigliate anche le tinte unite.

Per gli slip, sono perfetti quelli a gonnellino e a vita molto bassa. Interessante, anche la soluzione degli shorts da mare, che indipendentemente dal colore, fanno sembrare i fianchi più larghi.

Al posto del classico costume intero, sono caldamente consigliati i trikini che creano curve e volume dove, in realtà, non ce n’è.

yamamay-costumi-2016-1000-4
http://www.beautydea.it/

Fisico a clessidra:
Il fisico a clessidra è quello tipico degli anni ’50; pertanto sono perfetti quasi tutti i costumi con il taglio di quel quel periodo.

Per la parte superiore, il modello prediletto è quello a balconcino, ammesso che abbia coppe rigide/semi rigide e larghe bretelle. Possono essere usati anche i costumi a triangolo, basta che abbiano delle bande larghe e siano sufficientemente accollati.
Da evitare quelli a fascia, che non riescono a reggere adeguatamente il seno abbondante, tipico di questa fisicità.

Per quanto concerne lo slip, il migliore da utilizzare è quello a tinta unita con fiocchetti o arricciature laterali.

Come costume intero, è possibile indossarne ogni tipo, purché abbia il supporto per il seno; anche se, per questo tipo di corpo, più che un classico costume intero, sarebbe consigliato un tankini sgambato, che ne evidenzi le forme.

76798
http://www.amando.it/

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *